Vietato il controllo massivo e la conservazione illimitata delle email

9 aprile , 2018

Il Garante per la protezione dei dati personali, con Newsletter n. 439 del 29 marzo 2018, ha confermato il divieto per i datori di lavoro di controllare in modo massivo e conservare senza limiti le email dei dipendenti.

La società non aveva adeguatamente informato i dipendenti, né con un’informativa individualizzata nè attraverso la policy aziendale, su modalità e finalità di raccolta e conservazione dei dati relativi all’uso della posta elettronica e, inoltre, conservava in modo sistematico i dati esterni e il contenuto di tutte le email scambiate dai dipendenti per l’intera durata del rapporto di lavoro e anche dopo la sua interruzione, violando così i principi di liceità, necessità e proporzionalità stabiliti dal Codice privacy.

Categoria: