Rimborso della retribuzione per operazioni o esercitazioni di soccorso alpino e/o speleologico

20 novembre , 2017

L’Inps, con circolare n. 171 del 17 novembre c.a., informa di aver implementato la procedura di presentazione telematica delle domande di rimborso della retribuzione corrisposta dal datore di lavoro ai lavoratori dipendenti, volontari del Corpo nazionale del soccorso alpino e speleologico del Club Alpino Italiano (CAI), che si sono astenuti dal lavoro per operazioni o esercitazioni di soccorso alpino e/o speleologico.

In particolare, l’Istituto ha precisato che:

  • l’unica modalità di pagamento ammessa è l’accredito su conto corrente;
  • tramite la sezione “Documentazione da allegare alla domanda”, è possibile inviare la dichiarazione che attesta l’appartenenza del lavoratore al corpo volontario del soccorso alpino e speleologico del C.A.I. e l’attestazione del Sindaco, o suo delegato, comprovante l’avvenuto impiego dei lavoratori medesimi, nelle predette attività e relativi tempi di durata, necessari alla definizione della domanda;
  • al fine dell’accredito del rimborso, i datori di lavoro dovranno inviare il modello europeo di Identificazione Finanziaria.

Categoria: