Rete Imprese Italia contraria all’introduzione di un salario minimo per legge

4 ottobre , 2017

Nell’ambito di un’audizione presso la XI Commissione Lavoro pubblico e privato della Camera dei Deputati, Rete Imprese Italia si è detta contraria all’introduzione di un salario minimo per legge sostenendo che è preferibile favorire l’applicazione delle norme che già oggi privilegiano l’applicazione dei contratti collettivi.

La previsione di una retribuzione minima porterebbe con sé una possibile alterazione degli equilibri economici e negoziali raggiunti dalla contrattazione collettiva.

L’audizione è stata svolta a seguito di alcune risoluzioni relative ad iniziative concernenti l’introduzione di retribuzione e compensi minimi.

Categoria: