conciliazione

Permessi retribuiti referendum consultivo

23 ottobre , 2017

Il 22 ottobre si è votato per il referendum consultivo per la maggiore autonomia della regione Lombardia.

Le disposizioni di legge in materia di permessi individuali retribuiti (leggi 53/90 art. 11 e 69/92) prevedono che:

  • i lavoratori dipendenti, che siano stati nominati presidenti, segretari e rappresentanti di lista hanno diritto di assentarsi dal lavoro per il periodo corrispondente alla durata delle operazioni ed i giorni di assenza sono considerati come attività lavorativa a tutti gli effetti;
  • per i giorni festivi o non lavorativi, i lavoratori hanno diritto a specifiche quote retribuite ovvero a riposi compensativi.

Si fa presente che, secondo un orientamento giurisprudenziale, laddove le operazioni elettorali cadano in tutto o in parte di domenica o in altre giornate non lavorative, il lavoratore ha diritto al corrispondente riposo compensativo ovvero alla corresponsione, a carico del datore di lavoro, dell’indennità sostitutiva.

A tal proposito si ricorda che sia nel caso di articolazione dell’orario settimanale su sei giorni che su cinque, il sabato non dà diritto al recupero in quanto il diritto al riposo compensativo o al pagamento, in alternativa, della quota retributiva, spetta per legge per i giorni festivi o non lavorativi mentre il sabato è considerata, come previsto dal CCNL Terziario, “giornata lavorativa a zero ore”.

Categoria: