Le prime indicazioni dell’INL sulle modalità di pagamento tracciato della retribuzione

6 giugno , 2018

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL), con nota n. 4538 del 22 maggio c.a., precisa che al fine di contestare la violazione della norma, introdotta dall’art. 1, commi 910 – 913, della Legge n. 205/2017 (Legge di Bilancio 2018), che prevede il divieto per i datori di lavoro di corrispondere, dal 1° luglio 2018, la retribuzione in contanti, occorre verificare non soltanto che il datore di lavoro abbia disposto il pagamento utilizzando gli strumenti previsti ex lege ma che il pagamento sia andato a buon fine.

Categoria: