Fondo di integrazione salariale (FIS) ed innalzamento del tetto aziendale

9 aprile , 2018

La Legge n. 205/2017 (Legge di Bilancio 2018) ha modificato l’articolo 29, comma 4, del D.Lgs. n. 148/2015 innalzando, da quattro a dieci volte l’ammontare dei contributi ordinari dovuti dal datore di lavoro, il limite massimo in base al quale ciascun datore di lavoro può accedere alle prestazioni garantite dal Fondo di integrazione salariale (FIS).

Al riguardo, l’Inps, con messaggio n. 1403 del 29 marzo c.a., precisa che, per gli eventi di sospensione o riduzione dell’attività lavorativa decorrenti dall’anno 2018, ciascun datore di lavoro può accedere alle prestazioni garantite dal Fondo di integrazione salariale in misura non superiore a dieci volte l’ammontare dei contributi ordinari dovuti dal medesimo datore di lavoro, tenuto conto delle prestazioni già deliberate a qualunque titolo a favore dello stesso.

Categoria: