sostegno-genitori

FISCO/IRPEF: Welfare aziendale rivolto a categorie omogenee di dipendenti

15 maggio , 2017

Attraverso un interpello, l’Agenzia delle Entrate interviene per fornire chiarimenti con riferimento all’implementazione di un piano welfare volontario.

L’articolo 51 del Tuir prevede che alcuni servizi di welfare se l’offerti alla “generalità” o a “categorie di dipendenti” non costituiscono reddito di lavoro dipendente.

Secondo l’Amministrazione finanziaria il legislatore ha inteso riferirsi alla generica disponibilità verso un gruppo omogeneo di dipendenti, poiché, qualora l’offerta dell’azienda sia rivolta ad personam oppure consenta di trarre vantaggi soltanto ad alcuni e ben individuati lavoratori, l’applicazione della disposizione agevolativa non può essere riconosciuta.

Nella risposta viene, inoltre, esaminata la questione della deducibilità dal reddito d’impresa dei costi sostenuti per misure di welfare introdotte con regolamento aziendale.

Categoria: