Esonero contributivo per le nuove assunzioni di giovani con contratto di lavoro a tempo indeterminato

5 marzo , 2018

L’Inps, con circolare n. 40 del 2 marzo c.a., fornisce chiarimenti in merito all’ esonero contributivo per le nuove assunzioni di giovani con contratto di lavoro a tempo indeterminato (Legge n. 205/17, art. 1, c. 100-108 e 113-115).

L’esonero spetta a condizione che l’assunzione con contratto di lavoro subordinato riguardi soggetti che non abbiano compiuto 30 anni (solo per il 2018 il limite di età del soggetto da assumere è innalzato a 35 anni) e non siano stati occupati a tempo indeterminato con il medesimo o con altro datore di lavoro nel corso dell’intera vita lavorativa.

La misura dell’incentivo è pari al 50% dei complessivi contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro, con esclusione dei premi e contributi dovuti all’INAIL, nel limite massimo di 3.000 euro su base annua, per una durata pari a 36 mesi a partire dalla data di assunzione.

L’agevolazione potrà essere fruita mediante conguaglio operato sulle denunce contributive a partire dal mese di competenza marzo 2018.

I datori di lavoro che abbiano già provveduto alle assunzioni, per il recupero dell’esonero relativo a periodi arretrati eventualmente spettanti, riferiti al periodo compreso tra gennaio e febbraio 2018, potranno utilizzare i flussi UniEmens dei mesi di competenza marzo, aprile e maggio 2018.

Categoria: