Il documento di programmazione delle attività di vigilanza dell’Ispettorato per il 2018

26 marzo , 2018

Come anticipato in Lavoronews n. 20 del 12 febbraio l’Ispettorato Nazionale del Lavoro – INL ha reso noto il Documento di programmazione della vigilanza per il 2018.

Il documento illustra gli orientamenti prioritari dell’attività di vigilanza in materia lavoristica e previdenziale-assicurativa per l’anno 2018, dedicando specifica attenzione ai temi della tutela delle condizioni di lavoro, della legislazione sociale nonché della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

I principali ambiti di intervento sono stati individuati nel:

  • lavoro “nero”
  • tirocini
  • logistica, trasporto e lavoro nelle cooperative
  • corretto utilizzo del nuovo lavoro occasionale
  • distacco transnazionale
  • corretta qualificazione dei rapporti di lavoro
  • tutela economica del lavoratore: conciliazioni monocratiche e diffide accertative

Riteniamo opportuno evidenziare, in particolare, che l’attività di vigilanza relativa ai tirocini extracurriculari, sarà volta a contrastare “… un uso improprio di tale tipologia contrattuale che, in alcune realtà aziendali, rappresenta uno strumento per dissimulare veri e propri rapporti di lavoro subordinato, con il conseguimento di un considerevole vantaggio economico per la parte datoriale che può usufruire di fatto di prestazioni lavorative a costi assolutamente limitati.”.

Per quanto riguarda la vigilanza previdenziale e assicurativa, gli ambiti settoriali di intervento sui quali si concentrerà l’attività di task force in Lombardia, sono stati individuati in particolare:

  • nei lavoratori fittizi
  • nelle imprese del terziario
  • nelle cooperative di produzione e lavoro
  • spettacolo

Categoria: