migranti_ebinter

ANPAL Servizi: Rapporto sulla presenza di migranti nella città metropolitana di Milano nel 2016

19 giugno , 2017

È stato presentato il Rapporto sulla presenza di migranti nella città metropolitana di Milano nel 2016 realizzato da Anpal Servizi.

Milano risulta la prima città metropolitana per numero di cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti. Al 1° gennaio 2016 sono infatti quasi 474 mila quelli che hanno richiesto o rinnovato il permesso di soggiorno, pari al 12,1% del totale nazionale.

Una presenza che – tra il 2010 e il 2016 – è cresciuta del 30%, quasi il doppio rispetto a quanto rilevato in Italia (15,7%). Le comunità più rappresentate a livello locale provengono da Egitto, Filippine e Repubblica Popolare Cinese, con incidenze – rispettivamente – del 14,5% (gli egiziani nel milanese sono pari alla metà di tutti quelli presenti in Italia), 10% e 9,7%. 

Milano è anche la seconda città metropolitana – subito dopo Roma – con il più alto tasso di occupazione della popolazione non comunitaria: 67,8%, a fronte di una media nazionale del 56,9%. Indicatore che – nell’area considerata – è sensibilmente superiore a quello della popolazione autoctona, fermo al 55,9%.

Infine, i titolari di imprese individuali di cittadinanza extra UE sono 30.375 e rappresentano il 23,8% del totale degli imprenditori individuali dell’area. Una percentuale più che doppia rispetto a quella rilevata su scala nazionale (10,9%). I settori di attività principali sono il commercio (34%) e i servizi alle imprese (25,8%). Netta è la prevalenza degli imprenditori egiziani (24,6%). Seguono la comunità cinese (17,4%) e subito dopo quelle del Marocco e del Bangladesh (9% in entrambi i casi).

 

Categoria: